x

PERDE GAMBE E BRACCIA: VOLEVA MIGLIORARE I GLUTEI

29 Mag 2013

Apryl-Michelle-Brown

Dall’America arriva un’altra inquietante notizia: una donna afroamericana di 46 anni ha perso gambe e braccia a causa di un’ infezione letale portata da infiltrazioni di silicone. Apryl Michelle Brown voleva cercare di rialzare i suoi glutei con dei trattamenti di medicina estetica, peccato che si è affidata a un bel ciarlatano per spendere di meno e i risultato, dopo 4 anni di ricoveri in ospedale, è stato disastroso. L’infezione è stata così violenta da fermare la circolazione sanguigna di mani e piedi, per salvarla le hanno dovuto amputare gli arti. Il macellaio che l’ha rovinata le aveva assicurato di usare silicone medicale. Era invece silicone industriale.  Michelle racconta che subito dopo le prime iniezioni ha sentito che qualcosa non andava ma che non ha avuto il coraggio di rivolgersi a un medico. “Il bruciore aumentava. Ho avuto una reazione allergica che ha sconvolto la mia vita. Dolori atroci. Desideravo farla finita per non soffrire più. I chirurghi mi proposero l’amputazione di gamba e braccia. Non avevo scelta”. Sembra una storia da film americano e invece è realtà.

Non ci stancheremo mai di ripetere quando sia importante e fondamentale affidarsi a chirurghi e medici specialisti per qualunque trattamento di medicina e chirurgia estetica. Ricordate sempre di chiedere delucidazioni al vostro chirurgo sul materiale che utilizza, controllate sempre che i prodotti destinati ai trattamenti siano effettivamente certificati: dalle protesi per il seno alle protesi per i glutei e polpacci, dai filler al botox.

Non perderti l'opportunità di fissare una visita gratuita!
Inserisci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare con te il giorno e l'ora della visita gratuita
Contattaci
per prenotare
la tua prima
visita gratuita


Iscriviti alla nostra
newsletter

Scopri in anteprima tutte le novità e le promozioni del mondo IEI

Partecipa alla
community
Seguici sui nostri canali social e entra a far parte del mondo IEI