Prenota visita
Prenota visita

Sanremo 2023: Chiara Ferragni e la forza delle donne


8 Febbraio, 2023

Cosa rimarrà della prima serata di Sanremo 2023? Senza dubbio l'attesissima presenza di Chiara Ferragni nelle vesti di co-conduttrice. Se ne parla da mesi e mesi dell'arrivo sul palco dell'Ariston della regina dei social, colei che Amadeus, come sottolineato dal conduttore stesso, ha cercato fin dalla sua prima edizione da conduttore.

Con un nuovo taglio di capelli che ha fatto subito correre sulla tastiera le dita degli esperti di fashion, l'imprenditrice digitale, visibilmente emozionata, ha portato sul palco dell'Ariston il tema della forza e dell'autodeterminazione delle donne chiamando in causa più volte il suo percorso social quotidiano.

Dal "vestito senza vergogna", un abito di Dior con disegnato il suo corpo nudo attraverso la tecnica trompe l'oeil, capo che è stato commentato subito dalla Ferragni stessa sottolineando che il corpo delle donne non deve generare odio e vergogna, fino alla stola con la scritta "Pensati libera" del look iniziale, per non parlare dell'abito con ricamati sulla stoffa i commenti degli haters social in bella vista: sono stati tanti i messaggi che, attraverso scelte di outfit in cui non sono mancati riferimenti all'arte contemporanea, l'Influencer con la I maiuscola ha dedicato all'empowerment femminile.

Pure il suo monologo, la lettera alla Chiara bambina che in molti hanno criticato definendola eccessivamente autocelebrativa e palesemente non frutto di una mano professionale, ha ricordato il valore dell'autodeterminazione femminile. Dietro a queste due parole c'è tantissimo. Troviamo, per esempio, la scelta di portare avanti i propri sogni e progetti professionali anche se si diventa madri, scontrandosi con una società che, come ha ricordato ieri sera la più seguita di Instagram, continua a far sentire le donne in colpa perché hanno "sogni al di fuori della famiglia" e mai farebbe lo stesso con gli uomini.

Parole sentite e risentite? Forse, ma come ricordiamo spesso anche quando discutiamo di altre tematiche riguardanti il mondo femminile, l'importante è che il messaggio venga ribadito il più possibile. Il rischio, se ciò non succedesse, è quello di arrivare a dare per scontato che una neo mamma debba mettersi in secondo piano come professionista, o di smettere di battersi per quelle donne che, in diversi Paesi, non hanno la libertà di disporre del proprio corpo.

È un rischio che non si può e non si deve correre: ben venga quindi la Ferragni sul palco più ambito d'Italia con il suo mix perfetto tra focus sull'empowerment femminile e spettacolo. Il messaggio è stato lanciato: ognuno può quindi scegliere se accoglierlo e come rendere protagonisti della propria vita i contenuti che sono stati messi in primo piano.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down