Prenota visita
Prenota visita

Come affrontare il post operatorio di chirurgia estetica


1 Marzo, 2023

Ti vorresti sottoporre ad un intervento di chirurgia estetica ma non sai come affrontare la fase post-operatoria, e a cosa vai incontro?

In questo articolo cercheremo di spiegarti quali sono i disagi più comuni, e come risolverli con le strategie adatte.

Innanzitutto, ti ricordiamo che, a qualunque intervento tu ti voglia sottoporre (es. addominoplastica, mastoplastica additiva o riduttiva, liposuzione, ecc.) è normale avere dei dubbi se affrontare o meno questo disagio.

Si tratta comunque di un intervento chirurgico, ed è bene sapere che le settimane successive all’operazione dovrai avere alcune accortezze; qua te ne elenchiamo qualcuna.

- Indossare con costanza l’indumento compressivo indicato dall’equipe medica

- Stare a riposo per il periodo suggerito dai medici, ed evitare attività intense

- Assumere farmaci antidolorifici prescritti dal chirurgo, in caso di dolore post-operatorio

- Astenersi dall’attività lavorativa per il periodo indicato in clinica

- Evitare i raggi solari sulla zona dove si è intervenuti

- Riprendere l’attività sportiva solo dopo il periodo di riposo adeguato, e facendo sport moderato (camminate, ecc.)

A parte queste indicazioni, comuni a tutti gli interventi di chirurgia plastica, tra poco ti daremo dei consigli specifici di cui forse non hai mai sentito parlare, e che sono altrettanto importanti.

Facilitare i processi di cicatrizzazione

Un aspetto importante di un intervento di chirurgia estetica è facilitare il più possibile i processi di cicatrizzazione della ferita rimasta.

Generalmente in questo tipo di operazioni è prevista quasi sempre la chiusura delle incisioni con dei punti di sutura; ti consigliamo di utilizzare un prodotto apposito, la Cicrascina.

La cicrascina è un gel siliconico riparativo, pensato appositamente per ottimizzare il recupero post-operatorio di chirurgia estetica. Aiuta a facilitare i processi di cicatrizzazione e la texture è in gel.

Questo prodotto va applicato su tutta la lunghezza della cicatrice, senza massaggiare; va lasciato asciugare in modo naturale oppure utilizzando aria calda.

La cicrascina aiuta ad apportare una maggiore idratazione al tessuto cicatriziale.

Aiutare la riparazione cutanea

Un altro consiglio è quello di aiutare la riparazione cutanea delle ferite dovute all’intervento di chirurgia estetica. Puoi utilizzare Olitheina a questo scopo.

Si tratta di un olio nutriente ad azione emolliente, antiossidante e lenitiva; stimola la naturale produzione di collagene e aiuta nei processi di riparazione cutanea.

Ideale anche per chi soffre di allergie o ha una cute molto sensibile, infatti Olitheina ha una composizione naturale a base di olii ed estratti vegetali.

Non contiene quindi silicone, paraffina o altri derivati chimici.

Olitheina va applicata sulle aree dove è stato fatto l’intervento e va massaggiata fino a completo assorbimento. Puoi ripetere l’applicazione più volte al giorno.

Questo prodotto contiene olio di germe di mais e olio di mandorle, dall’azione emolliente, arnica e calendula, famose per le proprietà antinfiammatorie.

Nella sua formulazione compaiono anche l’olio di melograno e la vitamina E, dal forte potere antiossidante, oltre che lavanda che ha azione antisettica, e la centella asiatica, che aiuta a contrastare la sensazione di pesantezza.

Prevenire le macchie sottocutanee

Uno dei disagi post-operatori meno conosciuti ma comunque fastidiosi è la comparsa di macchie sottocutanee. Di seguito ti consigliamo una crema idratante specifica, che ti aiuterà a prevenire la comparsa di macchie sottocutanee.

Si tratta di Chelantina, una crema idratante finalizzata alla prevenzione dell’insorgenza di macchie sottocutanee; la sua formulazione è a base di diversi ingredienti attivi specifici.

Nella Chelantina troviamo, tra le varie sostanze:

- Elastina, dall’azione idratante ed emolliente

- Equiseto, con funziona antiossidante e astringenti, ridona tono ed elasticità alla pelle e va a stimolare il metabolismo cutaneo. Ha inoltre un’azione rassodante e depurativa del tessuto connettivo

- Luppolo, dall’azione antiossidante, inoltre va a proteggere le fibre di collagene dai danni dei radicali liberi. Ha inoltre un’azione cicatrizzante, antismagliature e rigenerante cutaneo

- Aloe e olio di rosa mosqueta. Il primo ha proprietà antinfiammatorie e lenitive, inoltre penetra negli strati più profondi del derma, permettendo l’idratazione della pelle in profondità. La rosa mosqueta svolge un’azione rigenerante dei tessuto, oltre che cicatrizzante ed elasticizzante.

- Allantoina, olio di argan e vitamina E. Svolgono azione antiossidante, cicatrizzante e idratante.

Puoi applicare Chelantina due volte al giorno sulla zona interessata dall’intervento estetico, e massaggiarla fino a completo assorbimento.

Prevenire edemi e macchie

Altra funzione che dovrai aiutare con l’utilizzo di appositi prodotti è quella di prevenire gli edemi e le macchie cutanee.

A questo scopo ti consigliamo di utilizzare Contramac.

Si tratta di un trattamento proattivo intensivo, specifico per ottimizzare il recupero post-operatorio di interventi come liposuzione e liposcultura.

Contramac aiuta a prevenire l’insorgenza di edemi e di macchie, e va applicato sulla zona interessata fino a completo assorbimento; puoi utilizzarlo almeno due volte al giorno.

La formulazione di Contramac contiene escina, dall’azione vasocostrittrice; aumenta la resistenza delle pareti dei capillari.

Tra gli altri ingredienti attivi compare anche la vite rossa, dall’azione antiossidante e vasoprotettore, l’estratto secco di ananas, per favorire il drenaggio dei tessuti, lavanda e vitamina E.

Igienizzare l’area operata

Dopo un intervento di chirurgia estetica dovrai necessariamente anche igienizzare l’area operata; puoi farlo utilizzando un detergente antibatterico apposito, come Sanitizing della linea Beltan Postop.

Questo detergente va applicato nella zona da lavare e igienizzare, utilizzando una piccola quantità di prodotto, e successivamente risciacquare.

Puoi utilizzarlo una o due volte al giorno.

Sanitizing contiene, tra i vari ingredienti, il Tea Tree oil, famoso per l’azione antibatterica, antivirale e antifungina, più pantenolo dalle proprietà emollienti per riparare la barriera cutanea.

Detergere le zone intime operate

Infine, un consiglio specifico per le pazienti che si sono sottoposte a labioplastica, ovvero l’intervento chirurgico di rimodellamento dei genitali femminili esterni.

Serve a restituire alle piccole labbra dimensioni e un aspetto più naturali, si tratta di un’operazione di chirurgia minore dato che si svolge in regime ambulatoriale, con anestesia locale.

L’intervento di labioplastica ha una durata inferiore ad altri interventi come la mastoplastica riduttiva o l’addominoplastica, dura infatti generalmente dai 30 ai 60 minuti.

In questo caso ti consigliamo di detergere le zone intime operate con un detergente specifico post-operatorio, come Intiplus.

Questo prodotto contiene tensioattivi delicati, puoi quindi detergere l’area interessata e poi risciacquare come di abitudine.

Ti sono stati utili questi consigli su come affrontare la fase post-operatoria di un intervento di chirurgia estetica? Noi di IEI ci auguriamo di sì, e ti ricordiamo che puoi contattarci per eventuali consulti personalizzati.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down