Prenota visita
Prenota visita

Come dormire dopo un intervento al seno


27 Febbraio, 2023

Ti stai per sottoporre ad un intervento di mastoplastica, riduttiva o additiva, e non sai come dormire dopo l’intervento al seno?

In questo articolo ti daremo tutti i dettagli possibili su come avere un buon sonno ed aiutare il risultato estetico dell’intervento con le posizioni corrette per dormire.

Ti ricordiamo innanzitutto che gli interventi di chirurgia estetica al seno possono essere principalmente tre:

- La mastoplastica riduttiva, ovvero l’operazione che serve a ridurre il volume delle mammelle in caso di seno troppo procace

- La mastoplastica additiva, che prevede l’aumento del volume del seno

- La mastopessi, detta anche lifting del seno, che serve a rimodellare e sollevare il seno cadente. Viene a volte associata alla mastoplastica riduttiva.

Tutti questi interventi prevedono il decorso classico delle operazioni chirurgiche: vengono, infatti, eseguite generalmente con anestesia generale, e l’intervento può durare da 1 a qualche ora.

Per questo tipo di interventi al seno la fase post-operatoria è fondamentale, per potersi riprendere prima possibile dall’operazione e tornare alle attività normali, ma anche per garantire un risultato estetico ottimale.

Sicuramente già saprai che in tutti questi tre casi dovrai indossare un reggiseno contenitivo, che riduca il gonfiore tipico post-operatorio e velocizzi il processo di guarigione.

Ogni reggiseno dovrà rispettare dei criteri specifici riguardanti le cuciture, il tessuto, il tipo di fascia compressiva e la praticità.

Ma ora vediamo come agevolare il risultato estetico di un intervento al seno con dei consigli mirati su come dormire in modo ottimale.

Dormire sulla schiena

Iniziamo subito col dire che molte donne, dopo un intervento al seno, riscontrano alcune difficoltà a dormire, in particolare se sono abituate a riposare a pancia in giù. Ovviamente questa posizione non è consigliata ed è da evitare, perché andrebbe a comprimere proprio la zona appena operata.

Per chi ha questa abitudine il consiglio è quello di iniziare fin da prima dell’intervento ad abituarsi a dormire in posizioni più corrette, tipicamente sulla schiena. Se sei abituata a dormire a pancia in giù o di lato inizia gradualmente ad abituarti a dormire sulla schiena, almeno una settimana prima dell’intervento.

Un altro fattore che potrebbe incidere su un sonno poco riposante potrebbe essere la preoccupazione della paziente di farsi del male dormendo in una posizione errata, il che certo non favorisce un buon riposo.

Altra cosa che può succedere, soprattutto i primi giorni dopo l’intervento, è che il dolore post-operatorio possa rendere difficoltoso addormentarsi. In questo caso assumi gli antidolorifici prescritti dal medico per tenere sotto controllo la dolenzia.

E’ bene che tu sappia che un buon riposo è una delle armi molteplici per favorire una corretta guarigione del seno dopo l’intervento.

Durante il sonno, infatti, il corpo entra in uno stato che favorisce la guarigione dei tessuti danneggiati: il flusso sanguigno aumenta, apportando ossigeno e sostanze nutritive alle aree operate.

Inoltre il corpo produce ormoni della crescita che stimolano la riparazione naturale dei tessuti, e prolattina che riduce l’infiammazione.

Come accennato prima, la posizione più indicata per dormire dopo gli interventi al seno è sulla schiena; i primi giorni dopo l’intervento cerca di coricarti in una posizione più elevata del solito, utilizzando dei cuscini che ti permettano di stare più in alto del solito.

La posizione maggiormente elevata di riposo manterrà il tuo seno in una posizione più naturale, migliorerà la circolazione e andrà a ridurre al minimo il gonfiore.

Inoltre questa postura ti faciliterà l’entrata e l’uscita dal letto, evitando di affaticare i muscoli delle braccia e del torace.

Dopo un intervento al seno il fatto di riposare bene aiuterà anche a ridurre il dolore dovuto all’operazione, limitando anche il cosiddetto blues post-operatorio.

Si tratta dello stato emotivo caratterizzato da malinconia, umore nero e tristezza tipico di chi non sta particolarmente bene o sta affrontando un momento di cambiamento.

Cerca, infine, di fare attività rilassanti prima di andare a dormire; evita schermi di TV o cellulare, o perlomeno se vuoi utilizzare questi apparecchi utilizza il filtro blu o riduci la luminosità dello schermo.

Evita caffè e bevande con sostanze eccitanti e prediligi, appena prima di coricarti, una tisana rilassante che favorisca il sonno.

Sostenere la schiena con dei cuscini

Abbiamo spiegato prima che la posizione migliore per riposare dopo un intervento al seno è quella sulla schiena; soprattutto i primi giorni cerca di usare dei cuscini aggiuntivi sotto al torace e alla testa.

Questa accortezza aiuterà a fornire al tuo corpo il supporto necessario per farlo stare in una posizione più elevata della classica da riposo.

Cerca di mettere anche un cuscino sotto ad entrambe le braccia, in modo da evitare di rotolare da un lato all’altro; aggiungi anche un cuscino sotto le ginocchia, in modo da avere la colonna dorsale allineata al resto del corpo.

Alcune pazienti, ad esempio, utilizzano per dormire una poltrona reclinabile, che permette di spostare agevolmente la posizione e trovare quella più adatta.

Dopo la fase di guarigione iniziale (la cui durata dipende dal caso specifico e dal tipo di intervento), quasi tutte le pazienti riescono facilmente a dormire sulla schiena senza l’ausilio di cuscini e non più in posizione sollevata.

Quando il chirurgo lo riterrà opportuno, potrete passare gradatamente a dormire sul fianco.

Il reggiseno contenitivo, che va indossato per almeno un mese dopo gli interventi al seno, va portato anche di notte, in particolare dopo la mastoplastica additiva che prevede l’inserimento di protesi.

Se temi possa darti fastidio non temere: questo tipo di indumento è strutturato appositamente per essere comodo, anche se compressivo.

Nella mastoplastica additiva, che utilizza le protesi, nelle prime fasi dopo l’intervento in genere non si è ancora creata la naturale capsula periprotesica.

Dormire nella posizione sbagliata potrebbe favorire la comparsa di una tasca tessutale, che porterebbe gradatamente al dislocamento delle protesi; inoltre nelle prime settimane le cicatrici dell’intervento sono ancora fresche.

Quando le cicatrici non sono ancora rimarginate occorre stare attenti che non si crei troppa tensione e trazione, che potrebbe allargare o slabbrare la cicatrice.

Come avrai visto, dormire nella posizione adeguata è molto importante per chi ha subito un intervento al seno; speriamo che questi consigli ti siano stati utili per avere maggiore chiarezza su questo aspetto.

Non dimenticare di continuare a seguire il nostro blog per avere informazioni utili su trattamenti e chirurgia estetica.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down