Prenota visita
Prenota visita

La donna dipendente dalla mastoplastica additiva


13 Ottobre, 2014

sarah-marieQuando si parla di dipendenze c'è davvero l'imbarazzo della scelta e la vicenda di Sarah Marie Summer, modella australiana di 23 anni, lo dimostra perfettamente. La mastoplastica additiva in questo caso è al centro dei suoi dissennati desideri, che l'hanno portata in pochi anni a tornare per ben tre volte sotto i ferri del chirurgo plastico.

Sarah ha raccontato la sua storia al Daily Mail, ricordando anche la prima operazione di mastoplastica additiva, avvenuta in un ospedale neozelandese quando aveva solo 17 anni. Quali profondi motivi si possono trovare dietro alla decisione di ridursi come nella foto che potete vedere a sinistra? La semplice convinzione che non ci sia nulla di male, dal momento che i suoi seni abnormi 'fanno sorridere le persone' (così ha dichiarato nell'intervista rilasciata alla celebre testata).

Sarah ha anche ammesso di incontrare non poche difficoltà a guidare, cosa che appare a dir poco ovvia a chiunque guardi il suo spropositato davanzale. E i medici cosa dicono? Secondo le risposte date nel corso dell'intervista le hanno consigliato di fermarsi, ricordando la pericolosità dell'eccesso in chirurgia estetica.

Lei però non ha intenzione di sentir ragioni, ed è pronta a tornare in sala operatoria per una quarta volta, ignorando gli effetti collaterali dell'ultimo intervento - risalente a gennaio - che le ha causato vesciche che poco hanno di estetico. Sarah non si ferma, nonostante le vesciche, i dolori alla schiena e ovviamente i non pochi soldi spesi.

Parlare di queste degenerazioni della chirurgia estetica è a nostro avviso utile e continueremo a farlo non per destare scalpore, ma per ricordare che il miglior intervento è quello che rispetta il corpo della paziente e che omaggia la bellezza naturale.

 

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

magnifiercrosschevron-down