x

E…State in forma!

28 Gen 2013

AmandaL’estate è vicina, molto vicina, tra uno sbatter di ciglia ci ritroveremo a 30 gradi all’ombra con una voglia matta di fare un tuffo refrigerante in mare o in piscina… peccato che il problema, come tutti gli anni, sia sempre il solito: la maledetta prova costume!

Ci eravamo ripromessi di non arrivar alle porte dell’estate ancora con questa angoscia e invece anche quest’anno, le nostre amiche cicce, che siano posizionate sulle cosce, sui fianchi, sulla pancia, son sempre li, che ci ricordano che per l’ennesimo inverno non abbiamo fatto nulla, o quasi, per migliorarci e sentirci in forma.

Allora non disperiamo! Armiamoci di costanza e determinazione almeno per i prossimi due mesi, arriveremo sulla spiaggia con 4/5 kg in meno. ehm! ehm! Non ho detto di fare la dieta dello champagne e di mangiare solo un gamberetto,  sto parlando di una alimentazione sana e di fare un po’ di movimento mirato, perché anche se non avete tempo, bastano 30 minuti di passo svelto al giorno per riattivare e accelerale il metabolismo.

Il Dottor Enzo Caputo, specialista in dietologia e scienza dell’alimentazione spiega: “Una alimentazione equilibrata è fondamentale per la nostra salute e per il benessere psicofisico e una dieta sull’abbinamento e sulla separazione dei cibi è molto intelligente poiché non pone divieti e frustrazioni. Il trucco è di concentrare tutti i carboidrati durante la colazione, così che non si inneschi un alto impatto di insulina nel sangue, unico ormone ingrassante del nostro corpo. Così, meno insulina produciamo, meno ingrassiamo”. E a pranzo e cena? ” Proteine + verdure! – esclama il dottor Caputo – Alla mattina i carboidrati non creano problemi perché veniamo da un digiuno di circa 10/12 ore e il nostro metabolismo è in acidificazione, ciò significa che se ingeriamo all’inizio della nostra giornata i carboidrati, gli zuccheri concentrati negli stessi, non provocheranno produzione di insulina perché si andranno a spalmare e consumare nel corso della nostra giornata. Il picco insulinico è tanto maggiore quanto più alto è l’indice glicemico dei carboidrati assunti. I cibi con basso valore glicemico sono le proteine, mentre quelli ad alto picco sono i carboidrati come frutta e zuccheri. Se riusciamo a proseguire una dieta equilibrata come questa introducendo nel nostro organismo tutti gli elementi necessari, non rinunciando a niente, ma puntando sulla combinazione degli alimenti, potremo perdere fino a 5 kg in circa 2 mesi”.

Avanti tutta allora!

Non perderti l'opportunità di fissare una visita gratuita!
Inserisci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare con te il giorno e l'ora della visita gratuita
Contattaci
per prenotare
la tua prima
visita gratuita


Iscriviti alla nostra
newsletter

Scopri in anteprima tutte le novità e le promozioni del mondo IEI

Partecipa alla
community
Seguici sui nostri canali social e entra a far parte del mondo IEI