x

Sanremo 2021: il talento di Matilda De Angelis e il messaggio importantissimo di Loredana Bertè

03 Mar 2021

Ieri sera è andata in scena la prima serata del Festival di Sanremo. In un Ariston privo di pubblico per via dell’emergenza sanitaria, si è aperta un’edizione unica nel suo genere della kermesse canora.

Con Amadeus “padrone di casa” per la seconda volta consecutiva, l’Ariston ha visto esordire Matilda De Angelis nelle vesti di prima co-conduttrice. L’attrice bolognese, tra i giovani volti più promettenti del cinema internazionale, è stata una vera rivelazione sul palco più importante d’Italia.

Elegante e perfettamente a suo agio anche in un momento notoriamente ostico come l’impatto con la famosissima scalinata del teatro, ha incantato tutti con un monologo dedicato al bacio, un gesto d’amore che, da un anno a questa parte, guardiamo con occhi oggettivamente diversi.

” Non importa quanti muscoli ci mettete, non importa da che parte vi inclinate, non importa chi bacia chi, non importa come, non importa dove. Importa solo che torniamo a baciarci presto. Questa è la mia speranza “

Non possiamo che essere d’accordo con le sue parole, grazie alle quali, nella serata di ieri, abbiamo avuto la possibilità di ricordare ancora una volta l’importanza di non dare mai niente per scontato, neppure il bacio sulla guancia fugace ma pieno di affetto dato a un’amica dopo un aperitivo all’insegna delle chiacchiere e delle risate o quello passionale con il partner.

Passione e grinta sono state le cifre stilistiche dell’esibizione di Loredana Bertè, che ha cantato un medley dei suoi più grandi successi e, sfoggiando delle gambe mozzafiato, ha presentato il suo ultimo singolo.

Super rock come sempre, la cantante, che ha compiuto 70 anni nel settembre 2020, ha portato sul palco dell’Ariston un paio di scarpe rosse, simbolo della lotta contro il femminicidio, una piaga i cui numeri continuano ad essere tragicamente alti.

Come sa chi ci segue assiduamente su queste pagine, teniamo molto a ricordare che di questa tematica si deve parlare il più possibile – sì, anche sul palco di Sanremo vista la sua importanza – e a voce alta, in modo da aiutare chi vive in prima persona i maltrattamenti a denunciare e a fare il primo passo fuori dall’incubo.

Contattaci
per prenotare
la tua prima
visita gratuita


Iscriviti alla nostra
newsletter

Scopri in anteprima tutte le novità e le promozioni del mondo IEI

Partecipa alla
community
Seguici sui nostri canali social e entra a far parte del mondo IEI