Prenota visita
Prenota visita

Spuntino post allenamento: cosa mangiare, cosa evitare, quando consumarlo


4 Gennaio, 2024

Non importa che il protagonista del workout sia lo yoga piuttosto che l'allenamento HIIT: ogni volta che ci si dedica all'attività fisica, alla fine della sessione la sensazione di benessere è grande sia a livello fisico, sia dal punto di vista mentale. Per potenziare tutto ciò, è importante concentrarsi sulla scelta del giusto spuntino post allenamento, dettaglio purtroppo trascurato.

Prima di capire verso quali alimenti è meglio orientarsi e quali, invece, è opportuno evitare, parliamo del motivo per cui è cruciale fare uno spuntino dopo essersi allenati.

No, non si manda a monte il lavoro fatto, ma si permette ai muscoli di recuperare energia, con vantaggi importanti relativi alla prevenzione di potenziali danni.

Da non dimenticare, inoltre, è il ruolo dello spuntino post allenamento ai fini dell'ottimizzazione dell'idratazione dell'organismo (anche gli alimenti contribuiscono ad aumentare l'apporto idrico). Chiarita questa doverosa premessa, vediamo quando consumarlo, cosa scegliere e cosa evitare.

In merito al primo aspetto, il punto di vista della maggior parte degli esperti di fitness concorda con il concentrarsi sulla finestra anabolica, ossia quell'intervallo di tempo nel corso del quale l'organismo che ha appena fatto lo sforzo dell'allenamento è maggiormente predisposto alla ricezione di nutrienti.

Con una durata che, in media, va dai 15 ai 40 minuti, andrebbe sfruttata così da avere la garanzia di una migliore partizione delle calorie assunte attraverso i vari nutrienti.

Tra quelli che dovrebbero essere sempre presenti in uno spuntino post allenamento rientrano le proteine. Essenziale è fare attenzione ai carboidrati. Se ci si allena con lo scopo di perdere peso, non sono il massimo.

Bando quindi alle barrette energetiche, che apportano troppi glucidi, e spazio a fonti di proteine nobili come lo yogurt greco, che garantisce comunque un adeguato apporto di carboidrati (circa 4 grammi all'etto).

Tornando alle proteine, ricordiamo il loro essere particolarmente importanti nello spuntino post workout per via del loro ruolo nella ricostruzione del muscolo.

Oltre allo yogurt greco, tra le fonti da prendere in considerazione è possibile citare le uova - buona notizia: il colesterolo che contengono non influisce sui valori come invece fa quello presente in alimenti ricchi di grassi trans o saturi - il pesce azzurro, la carne bianca.

In merito ai carboidrati, ricordiamo che la raccomandazione di non esagerare non vuol dire che non siano importanti. Quelli semplici in particolare, oltre a favorire la sintesi del glicogeno, vero e proprio carburante per il corpo umano, contribuiscono alla produzione di insulina.

L'ormone in questione sovrintende al trasporto degli amminoacidi nelle cellule, dove vengono impiegati per la sintesi delle proteine.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down