Prenota visita
Prenota visita

Stress ossidativo? Combattiamolo a tavola: gli alimenti migliori da includere nella propria routine


2 Novembre, 2023

Lo stress ossidativo è uno dei principali nemici di chi vuole sfoggiare un volto fresco e levigato. Quando lo si chiama in causa, si inquadra l'incapacità, da parte del nostro organismo, di neutralizzare in maniera efficace l'azione dei radicali liberi. Sussiste, di fatto, una situazione di squilibrio tra questi ultimi e gli antiossidanti.

Si può contrastare tutto ciò e uno dei modi migliori per farlo consiste nel porre attenzione a quello che si porta in tavola. Quali sono i cibi da non farsi mancare? I mirtilli rossi innanzitutto. Citarli vuol dire ricordare la loro influenza contro l'accelerazione dell'attività dei radicali liberi - che provocano danni alle cellule circostanti in quanto, caratterizzati da un elettrone spaiato, lo vanno a cercare esternamente - accelerata dall'esposizione al sole.

In questo periodo dell'anno, per combattere lo stress ossidativo a partire dalle scelte a tavola si può fare riferimento ai broccoli. Tra i nutrienti che caratterizzano la loro composizione rientra la vitamina C, nota per la sua capacità di dare un boost alla sintesi del collagene.

La sua secrezione da parte di fibroblasti, la tipologia più comune di cellula del tessuto connettivo, comincia a scemare progressivamente attorno ai 20 - 25 anni. Come abbiamo ricordato qui, a contribuire al rallentamento e allo stress ossidativo ci pensano anche abitudini poco sane, fumo in primis.

I broccoli, oltre a essere fonti di vitamina C, contengono anche vitamina E, nodale quando si tratta di proteggere la pelle dai danni dei raggi UV.

Dato che sia la vitamina C, sia la vitamina E sono termolabili - la prima più della seconda - è opportuno consumare i broccoli crudi. Un consiglio da tenere presente? Concentrarsi, se possibile, soprattutto sulle cimette, che sono più facili da digerire e più gustose rispetto alle altre parti dell'ortaggio.

Un doveroso cenno va dedicato ad alimenti come il salmone che, oltre a essere ricchi di grassi omega 3, contengono anche l'astaxantina, pigmento rosso porpora con un'azione anti età di oltre 60 volte superiore a quella della vitamina C.

La sua sintesi avviene in organismi di origine vegetale come l'alga Haematococcus pluvialis che, nei meccanismi della catena alimentare, entrano in contatto prima con la carne dei crostacei e, in seconda istanza, con quella dei pesci.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down