menu
Logo-IEIPrenota visita
menu
Logo-IEIPrenota visita

Blefaroplastica: perchè effettuare questo intervento?


4 Luglio, 2017

Che cos'è la blafaroplastica

La blefaroplastica è un intervento di chirurgia estetica che consente di ringiovanire le palpebre rilassate: si tratta di una piccola procedura grazie alla quale eliminare la maggior parte della pelle in eccesso sulle palpebre inferiori e superiori. Nella maggior parte dei casi si effettua l'intervento di blafaroplastica insieme a quelli di lifting delle sopracciglia oppure dell'intero volto. Di conseguenza si riesce ad avere un risultato a regola d'arte, trattando in maniera totale l'area interessata dai cedimenti della pelle e dalle rughe. Intervento assolutamente non invasivo, si caratterizza per un decorso post-operatorio rapido e senza problemi.Perché efettuare questo intervento
Sottoporsi a un intervento di blafaroplastica è una soluzione consigliata con il progredire dell’età, quando la pelle nella zona degli occhi perde la propria elasticità e inizia a cedere progressivamente. Di conseguenza si manifesta un eccesso di pelle, accompagnata nella maggior parte dei casi anche dalla formazione di grinze perioculari e di rughe in numero variabile a seconda di numerosi fattori. Al tempo stesso, con il progredire del problema, può manifestarsi sulle palpebre un accumulo più o meno accentuato di grasso sottocutaneo. Tutti questi fattori, a volte favoriti da un certo stile di vita, da un regime alimentare scorretto e da predisposizioni genetiche, invecchiano gli occhi e li fanno apparire gonfi e stanchi. Di conseguenza persone non anziane sembrano più vecchie. Sottoporsi alla blefaroplastica consente di avere nuovamente uno sguardo giovane e vivace, restituendo alle palpebre freschezza e tonicità.

Chi si rivolge alla blafaroplastica

Sono tante le categorie di pazienti che si rivolgono alla blefaroplastica: ben informati sulla procedura chirurgica e desiderosi di risolvere il problema del cedimento di pelle per ringiovanire lo sguardo. Si tratta normalmente di soggetti con un’età superiore ai 35 anni. In alternativa l’intervento di chirurgia estetica può essere effettuata per correggere la palpebra orientale troppo marcata: anche in questo caso la procedura si basa su motivazioni estetiche. La blefaroplastica può essere richiesta anche da pazienti con un’età inferiore ai 35 anni che hanno una predisposizione ereditaria. Quando si procede è fondamentale valutare con attenzione la qualità dei tessuti e le caratteristiche anatomiche del soggetto, in quanto si tratta di fattori che influenzano il risultato finale. Infine questo intervento può avere motivazioni funzionali nel caso di grave ptosi delle palpebre che riduce il campo visivo. In questo caso è necessario intervenire per consentire al soggetto di poter svolgere normalmente le attività della vita quotidiana e il costo è detraibile dalle tasse in quanto punta a migliorare le condizioni di vita e di salute del paziente.

Il decorso post-operatorio

Una volta effettuato l’intervento di blefaroplastica bisogna idratare periodicamente gli occhi con un apposito collirio. In genere l’occhio non viene bendato anche se vengono applicati dei cerotti per coprire le incisioni e che devono essere tenuti per almeno una settimana: in questo modo la vista del paziente non viene compromessa. Inoltre i primi tempi è necessario assumere antibiotici per prevenire le infezioni ed eventualmente antidolorifici. Il decorso post-operatorio si basa su di una perfetta igiene degli occhi e durante la prima settimana almeno è necessario dormire usando due cuscini per tenere la testa sollevata. Inoltre non bisogna esporsi al sole ed è necessario uscire indossando occhiali da sole.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
newsletter
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down