Prenota visita
Prenota visita

Dieta anti gonfiore: scopri gli alimenti da portare in tavola


10 Maggio, 2023

In questo periodo dell'anno, con il cambio dell'armadio che, nonostante il meteo non sempre clemente, incombe tra i vari impegni in agenda, capita spesso di guardarsi allo specchio e di notare inestetismi poco piacevoli come l'eccessivo accumulo di liquidi e il conseguente gonfiore. In questi casi, la predisposizione genetica conta molto, su questo non c'è dubbio, ma anche lo stile di vita ha un ruolo importante per quanto riguarda il miglioramento della situazione.

Non è un caso che sempre più persone si impegnino, quando arriva la tarda primavera, a seguire una dieta con anti gonfiore. Quali sono gli alimenti da portare in tavola? I frutti rossi innanzitutto, ideali per un gustoso e salutare spuntino. In questo frangente, bisogna dire grazie alla ricchezza in vitamina C e potassio.

Chi vuole seguire una dieta anti gonfiore in vista della prova costume, non dovrebbe farsi mancare anche il cocomero, le prugne, l'uva e i cetrioli. Molto importante è non trascurare l'apporto di fibre. La loro assunzione è preziosa ai fini della regolarità dell'intestino e per prevenire la fermentazione dei cibi, fenomeno che comporta l'accumulo di gas intestinale e, di riflesso, l'insorgenza di gonfiore addominale.

In merito alle fibre, è fondamentale rammentare la dose ideale per un adulto sano, che va dai 25 ai 30 grammi al giorno - ci sono variabili da considerare sulla base del sesso e dell'età, motivo per cui è bene rivolgersi a un nutrizionista specializzato per farsi stilare un piano personalizzato - e il fatto di introdurle con gradualità se non si ha l'abitudine di mangiarle spesso.

Se proprio non si ama l'idea di portare in tavola un'insalata mista, si può optare per altre straordinarie fonti di fibre. Qualche esempio? Le mandorle, note anche per la presenza di un antiossidante portentoso come la vitamina E. La frutta secca in generale è ricca di fibre. Se si decide di includerla nella propria dieta anti gonfiore, è il caso di alternarla, passando dalle mandorle, alle noci, agli anacardi, senza disdegnare semi oleosi come quelli di girasole.

In tutto questo non bisogna dimenticare l'aiuto della medicina estetica intelligente e di trattamenti come la mesoterapia, protocollo ideale per contrastare il gonfiore provocato dalla ritenzione idrica. Come funziona? Attraverso micro iniezioni di farmaci specifici scelti ad hoc dallo specialista e in grado di stimolare l'eliminazione dei liquidi in eccesso e delle tossine che si accumulano a livello sottocutaneo.

Vuoi sapere qualcosa di più sul trattamento e scoprire se hai le indicazioni giuste? Contattaci e fissa una visita conoscitiva gratuita e senza impegno!

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down