x

Il tuo naso non ti piace? Scopri di più sulla rinoplastica

06 Nov 2018

Naso gibboso, troppo lungo, aquilino, a patata, con punta troppo larga, sono tante le forme che può assumere, ma solo pochi sono realmente soddisfatti del proprio naso e se proprio non basta un taglio di capelli strategico o un make up in grado di valorizzare altre parti del volto, allora non resta che sottoporsi alla rinoplastica.

La prima cosa da sottolineare è che spesso questi difetti estetici del naso possono portare anche difficoltà respiratorie, ad esempio quando vi è un setto nasale deviato che, oltre a dare una forma poco armonica, può portare molti disagi che provocano anche accumulo di muco, sinusite e altri problemi molto fastidiosi. Qualunque sia la finalità dell’intervento di chirurgia al naso, la procedura è simile. Con la rinoplastica si va a rimodellare il naso agendo sulla piramide nasale quindi sulla cartilagine e le ossa del naso. In realtà quando si va ad agire anche sul setto nasale sarebbe più corretto parlare di rinosettoplastica. La fase più delicata di questo intervento è quella preparatoria perché si va ad agire su una struttura comunque piccola e basta una lieve modifica a portare un risultato piuttosto che un altro. Proprio per questo l’intervento deve essere pianificato bene con il paziente in modo che si raggiunga l’effetto desiderato. Oggi in questa fase è possibile avvalersi anche della tecnologia crisalix che consente di vedere in anteprima quale sarebbe il risultato della rinoplastica in base al tipo di intervento programmato. Questo consente una pianificazione molto dettagliata dell’intervento anche perché l’effetto dato dal crisalix è davvero rispondente al risultato finale.

La rinoplastica può essere più o meno invasiva in base al problema iniziale da risolvere e al risultato che si vuole raggiungere. Questo vuol dire che può cambiare anche il tipo di anestesia a cui si viene sottoposti. Ad esempio per interventi di breve durata e che non vanno ad incidere sulla parte ossea è possibile anche eseguire un’anestesia locale a cui viene associata la sedazione leggera. Nel caso in cui si vada ad incidere sulla porzione ossea invece può essere necessario procedere all’anestesia generale, ad esempio è consigliata quest’ultima nel caso in cui si debba correggere una deviazione del setto nasale. In ogni caso l’intervento ha una durata piuttosto limitata, da 20 minuti a massimo un’ora.

In base alla tipologia di intervento cambia anche la fase post operatoria. Infatti se deve essere modellata la punta nasale, quindi si va ad intervenire sulla cartilagine, basta applicare dei cerotti sulla parte. Gli stessi sono poco visibili e possono essere rimossi dopo 7-8 giorni. In questo caso può essere utilizzata anche la tecnica operatoria a cielo chiuso, cioè si interviene dall’interno delle narici e non vi saranno neanche cicatrici. Se è stato eseguito un intervento di chirurgia estetica al naso che ha rimodellato anche la parte ossea è necessario indossare una medicazione modellante per circa 10-12 giorni. Nella rinosettoplastica volta a correggere il setto nasale deviato per 4-5 giorni dovranno essere usati dei tamponi. Ovviamente il medico prima delle dimissioni darà tutti i consigli per affrontare la fase post operatoria anche con l’aiuto di antidolorifici e consiglierà dei massaggi per velocizzare il processo di guarigione.

Appare evidente da quanto fin qui detto che se ci si vuole sottoporre alla rinoplastica è meglio evitare di affidarsi alle esperienze degli amici in quanto solo la visita presso un chirurgo potrà aiutare a delineare il tipo di intervento di cui si ha bisogno. Chiedi un appuntamento ai medici dell’Istituto Estetico Italiano per avere una valutazione del tuo caso.

Non perderti l'opportunità di fissare una visita gratuita!
Inserisci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare con te il giorno e l'ora della visita gratuita
Contattaci
per prenotare
la tua prima
visita gratuita


Iscriviti alla nostra
newsletter

Scopri in anteprima tutte le novità e le promozioni del mondo IEI

Partecipa alla
community
Seguici sui nostri canali social e entra a far parte del mondo IEI