menu
Logo-IEIPrenota visita
menu
Logo-IEIPrenota visita

Thigh Gap - Gambe magre fino all'ossessione


15 Novembre, 2013

IEI- thigh-gapNuova moda, nuova ossessione... evviva! Si fa per dire...dilaga tra le ragazzine di tutto il mondo la rincorsa alla magrezza perfetta, che spesso e volentieri diventa un chiodo fisso tanto da diventare malattia. La nuova parola d'ordine è: Thigh Gap, ovvero "stando in posizione eretta, a piedi uniti, le cosce non devono toccarsi", sei hai un bel buco, sei perfetta. Altro che le vecchie, sane e grasse misure 90-60-90! I tempi cambiano e se prima avremmo sussurato all'orecchio della propria amica:"Guarda che gambe storte che ha...!" Oggi è invidia pura e quello è il modello ideale da raggiungere. Così, ecco a voi la nuova perversione con allegati gli escamotage da seguire attentamente ogni giorno: diete strampalate (digiuno), ginnastica, (ma che allunghi i muscoli, mi raccomando, non sia mai che gli esercizi ingrossino le cosce vanificando giorni di fame), bere almeno 4 litri d'acqua (primo nemico dello spazio tra le cosce è, guarda un po’, la ritenzione idrica) e vietato accavallare le gambe, nemmeno per un momento (questo non abbiamo capito perchè). Naturalmente, vietati carboidrati, via libera a carote e spicchi di mela... inutile fare del sarcasmo, si capisce, la nuova ossessione del Thigh Gap è una delle nevrosi tipica dell’anoressia.

E ovviamente la nuova tendenza chi la fa? La moda... che domande! Le giovanissime si ispirano alla super richiestissima, modella inglese Cara Delevigne: al suo spazio "perfetto" tra le cosce sono dedicati diversi profili sui social network. Dall'America, dove questo fenomeno è nato, alla Francia, fino all'Italia, tutte vorrebbero essere come lei.

E vallo a spiegare alle teenagers di oggi giorno, che le poche "fortunate" ad avere quel varco "prodigioso" tra le gambe devono ringraziare mammà e che è inutile perderci la testa perché la "colpa", quindi, è della conformazione delle ossa del bacino. Molte altre, modelle e attrici comprese, devono ringraziare Photoshop: ma i canoni del fotoritocco a 16 anni diventano spesso, purtroppo, realtà.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
newsletter
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down