Acido ialuronico, filler e trattamenti di biostimolazione e biorivitalizzazione

Molti studi e ampie casistiche confermano l’efficacia delle infiltrazioni di acido ialuronico, soprattutto nel trattamento dell’artrosi del ginocchio e dell’artrosi dell’anca. L’acido ialuronico è quindi utilizzato fondamentalmente per le problematiche nelle articolazioni, come la spalla, il gomito e il polso.

Il suo utilizzo attenua, infatti, il dolore dato dall’artrosi, migliora la mobilità articolare e previene il degrado cartilagineo con miglioramento delle attività di vita quotidiana.

L’acido ialuronico rimane inoltre la sostanza più usata per i cosiddetti “filler” che sono delle infiltrazioni sotto cute che aiutano ad attenuare diversi inestetismi della pelle e alcuni segni dell’invecchiamento cutaneo come le rughe. Questa sostanza è iniettata in forma liquida e riempie la zona dando un effetto “riempito”, rimpolpato e quindi di conseguenza più giovane. Diciamo che il risultato ottenuto attraverso queste infiltrazioni è molto naturale e resta tale per alcuni mesi: passati questi, il trattamento filler deve essere ripetuto.


Interventi che ti possono interessare:

Altre Ricerche che potrebbero interessarti

Privacy

Compilando ed inviando il modulo di contatto, si accetta quanto segue (in conformità con il D.Lgs. n.196/2003 sulla privacy). I dati anagrafici forniti saranno utilizzati, esclusivamente per elaborazioni interne o per l'invio da parte del titolare di comunicazioni ed offerte. Essi non verranno comunicati o diffusi a terzi. L'interessato gode dei diritti di cui all' art. 7 D.Lgs. n.196/2003. Per esercitare tali diritti l'interessato dovrà rivolgere richiesta inviando una email all'indirizzo di posta elettronica info@istitutoesteticoitaliano.it

Diritti Immagini

Le foto contenute in questo sito sono di proprietà esclusiva di
ISTITUTO ESTETICO ITALIANO.

Con Decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (c.d. Codice della privacy) tutti i diritti sono stati ceduti a Istituto Estetico Italiano. E' pertanto vietata la riproduzione, permanente o temporanea, l'adattamento, la comunicazione al pubblico, la diffusione, la distribuzione al pubblico senza il preventivo ed espresso consenso del titolare dei diritti d'autore sulle medesime immagini fotografiche