Prenota visita
Prenota visita

Diastasi addominale: cos'è, consigli di allenamento, come correggerla con la chirurgia estetica


28 Giugno, 2023

La diastasi addominale è una condizione che si contraddistingue per la separazione del muscolo retto addominale di destra da quello di sinistra. Per poter parlare di diastasi dei retti addominali, è necessario che la distanza che separa i muscoli appena menzionati sia pari ad almeno 2,8 centimetri.

Evenienza frequente dopo il parto - la gravidanza, infatti, porta il tessuto connettivo addominale a essere interessato da una trazione costante e in continua crescita per via dell'aumento delle dimensioni dell'utero e del bambino - la diastasi, che viene spesso confusa per semplice gonfiore addominale, si presenta in particolare nelle donne che hanno avuto più di un figlio. Nelle primipare, la si può riscontrare, in media, nel 30% dei casi.

Nel momento in cui si scopre di averla, è opportuno innanzitutto adottare alcune cautele nell'allenamento. Qualche esempio? Evitare il crunch, esercizio che non fa altro che accentuare la separazione tra i muscoli retti addominali. Da bandire dalla propria routine di workout sono pure gli esercizi che prevedono una flessione frontale.

Premettendo l'importanza di farsi seguire con un approccio customizzato da un personal trainer - e di chiedere pure una consulenza al fisioterapista, senza trascurare le visite dal ginecologo - ricordiamo l'esistenza di diversi esercizi per rinforzare gli addominali che, se non ci sono altre controindicazioni, possono essere eseguiti nel post partum quando si ha la diastasi.

Uno dei più utili è il plank - nella sua variante classica - che permette di tonificare una zona indubbiamente rilevante dal punto di vista estetico ma centrale pure dal punto di vista funzionale. Non dimentichiamo, infatti, che gli addominali tonici sono sinonimo di sostegno migliore per la colonna vertebrale, una parte del corpo messa a dura prova dal peso del pancione durante la dolce attesa.

La diastasi addominale, che oltre a essere un problema estetico può causare conseguenze fastidiose come i dolori a livello lombare, è per fortuna eliminabile grazie alla chirurgia estetica.

L'intervento di riferimento in questo frangente è la mini addominoplastica. L'operazione di chirurgia estetica prevede l'esecuzione di un'incisione sopra al pube, tramite la quale il chirurgo procederà alla ricostruzione delle pareti addominali e alla chiusura della diastasi, asportando nel contempo la cute in eccesso.

Vuoi scoprire qualcosa di più sull'intervento e sapere se hai le indicazioni? Contattaci e fisseremo assieme la tua visita conoscitiva con un chirurgo dello staff IEI!

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down