x

Ritrova la giovinezza con il lifting facciale

18 Dic 2018

Il tempo è un nemico visibile e a pagarne di più le conseguenze è il viso che ha una pelle particolarmente delicata, spuntano così le rughe che sono più incidenti sulla fronte ai lati del naso, intorno agli occhi e alle labbra. Per ringiovanire in breve tempo c’è il lifting facciale.

Con il passare del tempo la pelle del viso perde elasticità ciò è dovuto a diversi fattori tra cui una ridotta produzione di collagene e acido ialuronico che contribuiscono a mantenere la pelle idratata ed elastica. Inoltre stress, cattive abitudini alimentari, eccessiva esposizione al sole senza un’adeguata protezione, il fumo e l’alcool possono ulteriormente velocizzare il processo di invecchiamento cutaneo. Solitamente le prime rughe compaiono intorno ai 30 anni, ma con un buon protocollo di prevenzione, magari anche con l’uso di trattamenti cosmetici a base di acido ialuronico, è possibile mantenere il volto giovane a lungo. Per le rughe profonde invece la chirurgia è l’unica strada. La soluzione per le rughe della fronte, le rughe sopra il labbro, anche chiamate codice a barre e le zampe di gallina della zona occhi è il lifting facciale. Si tratta di un intervento di chirurgia estetica che può essere realizzato seguendo diverse tecniche di intervento in base al tipo di problema da risolvere.

Per riposizionare i tessuti del collo e del volto si può eseguire un lifting facciale e un lifting collo anche in un’unica seduta. L’intervento si esegue con uno scollamento dei tessuti cutanei che vengono riposizionati e si procede quindi all’eliminazione della cute in eccesso a all’applicazione dei punti di sutura. Gli stessi vengono nascosti in zone poco visibili, sotto i capelli e dietro i lobi delle orecchie, in questo modo si ha un volto fresco, pelle liscia e nessun segno. Appare ovvio che nel momento in cui si attua un intervento simile i tessuti diventano nuovamente tesi e quindi le rughe spariscono. Nella maggior parte dei casi la durata è di 2-3 ore, richiede una notte di degenza in ospedale. Nella fase post operatoria possono presentarsi lividi e leggere ecchimosi che però tendono a scomparire nell’arco di pochi giorni. In seguito all’intervento il ritorno al sociale può avvenire dopo circa una settimana, mentre per l’esposizione al sole e il ritorno all’attività fisica è consigliato attendere un mese.

Per correggere i primi segni dell’invecchiamento è possibile anche sottoporsi al mini-lifting facciale. Si tratta di una procedura mininvasiva che consente in poco tempo di levigare la pelle e quindi eliminare rughe poco profonde. Il mini-lifting può essere eseguito anche con un’anestesia di tipo locale e quindi subito dopo è possibile lasciare la clinica. Tra le varie possibilità vi è anche il lifting temporale, questo permette di eliminare le rughe della fronte ed è consigliato quando solo in questa zona vi sono segni marcati dovuti all’invecchiamento. Dopo l’intervento, qualunque sia la tecnica usata, è molto importante idratare la pelle utilizzando dei prodotti cosmetici ipoallergenici. Inoltre è sempre importante curare la salute della pelle anche con cosmetici che stimolano la produzione di collagene e acido ialuronico in modo da mantenere nel tempo gli effetti dell’intervento di lifting facciale.

Vuoi finalmente ritrovare una pelle giovane e levigata? Vuoi dire addio alle antiestetiche zampe di galline e rughe intorno al naso che rendono il volto triste e pesante? In questo caso chiedi un consulto ai medici dell’Istituto Estetico Italiano che sapranno consigliarti il lifting facciale migliore per le tue esigenze.

Non perderti l'opportunità di fissare una visita gratuita!
Inserisci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare con te il giorno e l'ora della visita gratuita
Contattaci
per prenotare
la tua prima
visita gratuita


Iscriviti alla nostra
newsletter

Scopri in anteprima tutte le novità e le promozioni del mondo IEI

Partecipa alla
community
Seguici sui nostri canali social e entra a far parte del mondo IEI