menu
Logo-IEIPrenota visita
menu
Logo-IEIPrenota visita

Differenza tra rinoplastica e rinosettoplastica


19 Maggio, 2023

La rinoplastica e la rinosettoplastica sono procedure chirurgiche che consentono di correggere le imperfezioni estetiche e funzionali del naso. Le differenze tra le due tecniche sono da ricercare nell’obiettivo finale: mentre la rinoplastica rappresenta una soluzione di carattere puramente estetico, la rinosettoplastica pone l’attenzione sulla risoluzione di problematiche di carattere funzionale che coinvolgono il naso ed al ripristino delle capacità respiratorie del paziente. Optare per l’uno o l’altro intervento è una decisione che spetta al chirurgo estetico, il quale si occupa di individuare la procedura più adatta per il caso specifico.

Rinoplastica

La rinoplastica mira a migliorare l’estetica del naso, armonizznadone la forma e le proporzioni. Durante l’intervento, il chirurgo plastico interviene sulle ossa e sulle cartilagini del naso, eliminando eventuali gibbosità, correggendo deviazioni e ridimensionando il naso per renderlo più armonioso rispetto al viso. Gli elementi su cui si può intervenire attraverso un’operazione di rinoplastica possono essere riassunti come segue:

  • forma del dorso;
  • forma dellapunta;
  • ampiezza delle narici;
  • dimensioni complessive del naso.

L’intervento di rinoplastica può essere effettuato in anestesia generale o locale ed è articolato nelle seguenti fasi:

  • incisione delle mucose del naso al fine di esporre la cartilagine e l’osso;
  • modifica della forma del naso;
  • chiusura delle incisioni.

Nel corso della procedura, il chirurgo può utilizzare diverse tecniche, tra cui la riduzione del dorso nasale, la riduzione delle narici, la riduzione della lunghezza del naso. Nonostante si tratti di un intervento di chirurgia estetica estremamente sicuro ed efficace, ci sono alcuni rischi associati all’operazione, tra cui l’infiammazione, l’infezione e la formazione di ematomi. Per questo motivo è fondamentale affidarsi ad unteam di chirurghi esperti e qualificati che possano guidare il paziente in ogni fase del suo percorso, dalla consulenza iniziale fino al post-operatorio.

È importante ricordare che la scelta di sottoporsi a rinoplastica per migliorare la simmetria e l’armonia delle proporzioni del viso, deve essere presa con serietà e consapevolezza, valutando attentamente le motivazioni e le aspettative personali senza mai rinunciare alla qualità del servizio offerto dallo specialista.

La rinoplastica è un intervento che può portare molteplici benefici, non solo dal punto di vista estetico, ma anche psicologico. Non è raro che le persone che decidono di sottoporsi a questa procedura di chirurgia estetica abbiano sofferto di problemi di insicurezza a causa della forma del proprio naso. Tuttavia, dopo l’intervento di rinoplastica, è possibile riportare un significativo aumento della fiducia in sé stessi.

Chiunque sia in buona salute e abbia un naso che non rispetta il proprio gusto estetico può essere un candidato adatto per la rinoplastica. Tuttavia, è bene sapere che l’età è un fattore importante per l’individuazione dei soggetti che possono ricorrere a questa tipologia di operazione. Per motivi di sviluppo e maturità della struttura osseo-cartilaginea, gli adolescenti dovrebbero aspettare fino a quando il loro naso non sia completamente sviluppato. In genere, ciò accade intorno ai 16 anni per le ragazze e ai 18 anni per i ragazzi.

In definitiva, la rinoplastica risulta essere particolarmente indicata per quei soggetti che desiderano migliorare l’aspetto del proprio naso e che non presentano difficoltà respiratorie. Il problema estetico, infatti, risulta essere alla base della scelta di sottoporsi all’intervento in questione, ad esempio per ridurre le dimensioni del naso, troppo grande e accentuato rispetto al viso, o anche per correggere un asse storto.

Rinosettoplastica

La rinosettoplastica è una procedura che combina la rinoplastica e, dunque il rimodellamento estetico del naso, con l’intervento di settoplastica, ovvero la correzione di eventuali problemi funzionali del naso con scopo puramente terapeutico. La rinosettoplastica risulta indicata per le persone che presentano problemi respiratori associati a difetti estetici del naso.

soggetti che possono ricorrere alla rinosettoplastica manifestano:

  • disturbi del sonno legati alle difficoltà respiratorie;
  • ostruzioni patologiche dovute alla deviazione del setto nasale;
  • episodi di epistassi ricorrenti (sanguinamento del naso);
  • xerostomia (bocca secca).

È importante tenere presente che la rinosettoplastica è un intervento chirurgico più complesso rispetto alla sola rinoplastica e richiede maggiori competenze ed esperienza da parte del chirurgo. Per questo motivo, non di rado capita che il medico operante si avvalga del parere di un altro professionista: l’otorinolaringoiatra.

Gli obiettivi dell’operazione di rinosettoplastica sono quelli di apportare benefici per la respirazione tali da ripristinare le capacità respiratorie del paziente e, al contempo, migliorare l’aspetto del naso in relazione ai lineamenti del viso. Come nel caso della rinoplastica, l’intervento di rinosettoplastica può essere effettuato in anestesia generale o locale, in base a quanto stabilito dal chirurgo nella fase pre-operatoria. La rinosettoplastica è un intervento non esente da rischi e criticità, come l’accentuazione della deviazione del setto ed un peggioramento delle capacità respiratorie. Per evitare di ottenere un risultato finale completamente opposto a quello desiderato, si consiglia di affidarsi a chirurghi professionisti con una lunga esperienza maturata nel campo.

La procedura utilizzata dal medico operante per la realizzazione di un intervento di rinosettoplastica prevede l’impiego di tecniche diverse a seconda del problema respiratorio riportato dal soggetto. In genere, nella fase post-operatoria il paziente presenta edemi e gonfiori che però scompaiono gradualmente dopo alcune settimane.

Che si tratti di rinoplastica o rinosettoplastica, è bene specificare che la decisione di sottoporre il paziente all’una o all’altra procedura spetta sempre al medico chirurgo sulla base della visita pre-operatoria. Inoltre, rispetto a queste tipologie di interventi chirurgici mirati al rimodellamento del naso, è necessario che il paziente abbia aspettative realistichesui risultati dell’intervento e che sia disposto a seguire le indicazioni del chirurgo riguardanti i tempi di guarigione e il recupero post-operatorio.

Infine, rinoplastica e rinosettoplastica possono diventare esperienze positive e trasformative per chi vede in questi interventi un momento di svolta, segnandone un complessivo miglioramento della qualità della vita sia dal punto di vista personale, sia relazionale e sociale.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
newsletter
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down