Prenota visita
Prenota visita

Lifting viso e collo: come funziona


21 Luglio, 2023

Il lifting viso e collo, noto anche come lifting cervico-facciale, è un intervento di chirurgia estetica che ha lo scopo di ringiovanire l’aspetto del volto e del collo, riducendo la visibilità di rughe, pieghe, eccesso di pelle e cedimento di tessuti.

Esistono tre tipologie di lifting al viso cui uomini e donne possono sottoporsi. La prima si concentra sulla zona superiore del volto, dunque sopracciglio e fronte, la seconda prevede una modifica dell’area del viso che va dalle palpebre inferiori fino alla bocca e, infine, l’ultima tipologia di lifting permette di rassodare la regione mandibolare e del collo. L’intervento può essere effettuato su tutte e tre le zone contemporaneamente oppure solo su una delle aree descritte.

Come avviene il trattamento di lifting

Nella fase iniziale del trattamento, la persona che intende rassodare la pelle del volto e del collo con il lifting deve sottoporsi ad una visita specialistica pre-operatoria che permetterà al medico chirurgo ci individuare le esigenze specifiche del paziente e la presenza delle condizioni ottimali per procedere.

A seconda dell’area del volto su cui s’intende operare, le incisioni del trattamento di lifting possono essere fatte in punti diversi del viso, come:

  • in corrispondenza della regione temporale;
  • dietro o vicino all’attaccatura dei capelli;
  • sotto la palpebra inferiore;
  • parte inferiore della guancia;
  • sotto il mento;
  • dietro le orecchie.

In ogni caso, le incisioni vengono praticate in corrispondenza di pieghe della pelle o in aree poco visibili in modo che le cicatrici siano nascoste e non visibili.

Dopo aver praticato le incisioni necessarie, il chirurgo estetico provvederà a separare la pelle dai tessuti sottostanti, portandoli ad una posizione in grado di rendere il volto più tonico e naturale possibile. Qualsiasi eccesso di pelle verrà rimosso e i tessuti saranno fissati tramite punti di sutura. Nel caso in cui sia necessario rimuovere anche il tessuto adiposo in eccesso dal collo e dal mento, il medico, oltre a distendere la pelle, si occuperà di eliminare il grasso superfluo o ridistribuirlo per ottenere un risultato finale equilibrato e armonioso.

A seconda delle preferenze del paziente e delle indicazioni e le pratiche del medico cui ci si affida, il lifting viso e collo può essere eseguito in anestesia locale o generale. Si tratta, dunque, di un’operazione indolore e dalla durata variabile.

Al termine dell’intervento di lifting, il medico applicherà le medicazioni appropriate e, se necessario, dei bendaggi elastici per ridurre la comparsa di gonfiore. La durata dell’intervento di lifting di viso e collo varia a seconda del tipo di procedura richiesta dal paziente. Gli interventi più semplici e circoscritti del volto possono richiedere dai 30 ai 40 minuti, mentre quelli più estesi e complessi possono anche durare fino a 3 ore.

Quanto costa

Il costo di un intervento di lifting può variare a seconda di diversi fattori, come la complessità dell’intervento, il tipo di lifting, la localizzazione della clinica e il tipo di assistenza scelto dal paziente.

In generale, il prezzo di un lifting eseguito in day hospital parte dai 6.000 euro. Qualora, invece, il paziente che si sottopone all’intervento dovesse optare per la degenza in clinica, i costi potrebbero essere più elevati.

Ciò è dovuto principalmente al fatto che i costi dell’alloggio in ospedale e delle cure mediche cui il paziente può accedere in questa sede sono maggiori rispetto al day surgery. In ogni caso, è importante sottolineare che il costo di un intervento di lifting di viso e collo non dovrebbe essere l’unico fattore da considerare nella scelta del chirurgo o della clinica. È sempre preferibile valutare la qualità del servizio, l’esperienza del chirurgo e il grado di soddisfazione dei pazienti precedenti.

Quando valutare il lifting viso

Il lifting di viso e collo è maggiormente consigliato per coloro che hanno iniziato a manifestare segni di cedimento della pelle o lamentano la presenza di rughe antiestetiche in queste zone. Grazie a questo intervento chirurgico è possibile:

  • riposizionare i tessuti per contrastare il rilassamento del viso e della zona sottostante;
  • contrastare la perdita di pienezza, soprattutto a livello delle guance;
  • ridurre ed eliminare le rughe che si formano nella zona perioculare, sulla fronte e tra il naso e la bocca.

L’intervento è indicato per persone che hanno tra i 40 e i 70 anni, che abbiano conservato una elasticità cutanea tale da permettere al chirurgo operante di ringiovanire il viso con il lifting e condurre il paziente ai risultati sperati.

Durata degli effetti dell'intervento

L’intervento di lifting facciale e nella zona del collo permette di eliminare gli effetti che lo stress quotidiano, dell’esposizione al sole e dell’invecchiamento provocati sulla forma del viso e sulla texture del collo.

L’effetto del lifting dura in genere dai 5 ai 10 anni, ma può variare a seconda del tipo di pelle, dello stile di vita del paziente e dalle tecniche utilizzate dal chirurgo estetico. In ogni caso, il lifting viso e collo può essere un’opzione efficace per ringiovanire l'aspetto del viso e migliorare l’autostima del paziente e la sua percezione di sé.

Cosa fare dopo l'operazione

Ad operazione ultimata, il paziente dovrà seguire alcuni accorgimenti per garantire un risultato ottimale. Nello specifico, nei giorni successivi al lifting di viso e collo è bene che il paziente segua queste indicazioni:

  • evitare il fumo;
  • evitare l’esposizione al sole;
  • mantenere una corretta alimentazione;
  • utilizzare i farmaci prescritti;
  • effettuare i controlli di follow-up.

Oltre alle indicazioni appena esposte, viene da sé che il riposo e l’astensione dall’esercizio fisico più faticoso risultano essere le attività più importanti da fare dopo un intervento di chirurgia estetica. Inoltre, è bene sottolineare che ogni medico chirurgo si riserva di consigliare al paziente la condotta da mantenere a seguito di un lifting facciale e risulta di fondamentale importanza mettere in pratica tutto ciò che lo specialista ha suggerito al paziente nella fase post-operatoria.

Come dormire dopo il lifting viso

Il sonno è un fattore importante nel processo di guarigione del viso dopo aver effettuato il lifting. Nella fase successiva all'intervento potrebbe essere necessario evitare determinate posizioni per un periodo di tempo o utilizzare un tutore notturno per proteggere in maniera adeguata la zona su cui sono presenti i punti di sutura.

Dopo aver effettuato un lifting del viso, è importante seguire le istruzioni del medico sulle modalità di riposo e sulle posizioni che devono essere adottate. Più nello specifico, sarebbe preferibile dormire con la testa sollevata rispetto al corpo per ridurre il gonfiore e il rischio di sanguinamento. Ciò può essere ottenuto posizionando alcuni cuscini sotto la testa e il collo.

Inoltre, è bene evitare di dormire sul lato del viso su cui sono state eseguite le incisioni per almeno le prime due settimane, in modo da non esercitare pressione eccessiva sulla zona più delicata su cui il chirurgo si è concentrato nel corso dell’intervento. È possibile utilizzare un cuscino a forma di U per mantenere la testa ferma e prevenire gli spostamenti durante il sonno.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down