Prenota visita
Prenota visita

Sport e lato b:come avere un sedere tonico senza essere sportive professioniste


23 Luglio, 2019

Si sa che le persone sono attratte dalle celebrità e sperano di avere il loro fisico, portamento, naso, capelli. Negli ultimi anni ad essere prese come icone da imitare sono sempre più spesso le sportive, le atlete da imitare sono quelle che hanno particolarmente successo e così, dopo le pallavoliste è la volta delle calciatrici. La parte del corpo molto invidiata è il lato b. Ecco come rassodare e tonificare i tessuti.

La prima cosa da dire è che non si diventa atlete professioniste all'improvviso, quindi, che si tratti di pallavoliste, calciatrici, nuotatrici, ogni giorno è caratterizzato da un duro allenamento che inizia spesso in giovanissima età. A ciò si aggiunge una dieta sana ed equilibrata che comprende qualche sgarro, ma per brevi periodi, lontano dalle gare e da recuperare in breve tempo. Il risultato di tutta questa fatica è un corpo che non ha accumulato grasso, muscoli tonici e di conseguenza un lato b tonico e alto. Appare quindi evidente che anche iniziando a fare sport in modo regolare, in breve tempo quei risultati non si raggiungono, ci vuole costanza e impegno. Questo non vuol dire che si debba rinunciare infatti esistono delle tecniche per rendere il sedere alto e sodo. Per ottenere buoni risultati la migliore soluzione è la gluteoplastica

La gluteoplastica consente di rassodare i glutei, aumentarne il volume e rendere armonico un sedere asimmetrico. Ci sono diverse tecniche per aumentare il volume del sedere, la più semplice è il lipofilling. Questo consiste nel prelievo di grasso autologo e quindi dalla stessa paziente che deve avere una buona disponibilità e la successiva iniezione dello stesso nel sedere della paziente. Questa tecnica ha vantaggi e svantaggi, in primo luogo consente una modifica piuttosto blanda della forma del sedere. In secondo luogo il grasso autologo è riassorbibile, quindi è probabile che in breve tempo il sedere ritorni alla forma precedente. Il vantaggio è avere una procedura che è praticamente priva di fastidi e controindicazioni, inoltre i tempi di recupero sono piuttosto rapidi.

La seconda alternativa per un lato b da urlo è l'intervento chirurgico con inserimento di protesi. A tal proposito va sottolineato che, nel tempo, la tecnica per la realizzazione della gluteoplastica è molto migliorata, ciò implica che l'intervento ha una durata davvero ridotta e la fase post operatoria è piuttosto semplice da gestire. Le protesi sono tutte di elevata qualità e la paziente, in base alla situazione iniziale e al risultato che vuole ottenere, può scegliere tra diverse dimensioni e forme proprio come succede per il seno. Le protesi vengono inserite sotto il muscolo gluteo, attraverso un'incisione nascosta tra le due natiche. In pratica dopo la guarigione del taglio non si vedono segni perché restano nascosti, inoltre l'inserimento sotto il muscolo consente di terminare l'intervento in circa mezz'ora e di avere un risultato molto naturale. L'intervento viene eseguito con anestesia locale e dopo qualche ora la paziente può tranquillamente tornare a casa. Già il giorno successivo è possibile sedersi, ma è bene non fare sforzi per i primi mesi, l'attività sportiva può invece essere ripresa dopo un mese.

Vorresti avere un lato b seducente? Ti piacerebbe indossare jeans, vestiti stretti e guardarti allo specchio soddisfatta della tua forma? In questo caso contatta i medici dell'Istituto Estetico Italiano e chiedi un appuntamento per trovare la migliore soluzione.

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

magnifiercrosschevron-down