menu
Logo-IEIPrenota visita
menu
Logo-IEIPrenota visita

Mantenere il peso forma in inverno: le dritte da non perdere


7 Dicembre, 2023

Correre a iscriversi in palestra a metà giugno, dopo aver trascorso tutto il periodo dei mesi freddi dell'anno trascurando dieta e movimento, come ricordiamo spesso serve a poco.

Mantenere il peso forma in inverno, facendo riferimento ad alcune dritte semplici ed efficaci, permette di arrivare all'estate senza troppi crucci. Quali sono? Una delle più importanti riguarda il movimento.

Ricordare il valore prezioso dell'attività fisica può sembrare banale, ma non lo è così tanto se si pensa al fatto che, in inverno, può diventare difficile incastrare anche la palestra fra i numerosi impegni sull'agenda.

Per fortuna, esistono piccoli accorgimenti quotidiani in grado di fare la differenza e di aiutare a mantenere il peso forma in inverno. Si può, per esempio, fare le scale invece che prendere l'ascensore.

Come evidenziato anche dagli esperti della Duke University, fare le scale tutti i giorni aiuta a ottimizzare il profilo del colesterolo e ad aumentare la massa muscolare.

Se possibile, è il caso di alternare esercizi cardio - le rampe delle scale di casa, che possono essere ripetute anche diverse volte, rientrano in questa categoria - con attività che potenzino la forza e la flessibilità muscolare.

Nei casi in cui non si ha intenzione di calcare troppo la mano, ci si può concentrare, per esempio, sullo Yin Yoga, pratica che può rivelarsi molto utile nei frangenti in cui si ha a che fare con tensioni muscolari e con l'ovvia necessità di scioglierle (le asana, che vengono eseguite all'insegna della staticità, vanno mantenute dai 3 ai 5 minuti).

In tutto ciò va sempre ricordato che, qualora dovessero permanere accumuli adiposi localizzati, si può sempre ricorrere alla chirurgia estetica con l'intervento di liposuzione.

Quando si punta a mantenere il peso forma in inverno per evitare di correre ai ripari troppo tardi con la bella stagione, è necessario concentrarsi non solo su cosa si mangia, ma anche sul come.

In queste situazioni, ci viene in aiuto l'approccio Mindful Eating, che si basa su una profonda attenzione non giudicante al momento presente. Essenziale, di riflesso, è concentrarsi su ogni singola azione compiuta a tavola e sugli stimoli sensoriali oltre al gusto (per esempio il colore dei cibi).

Importante è anche masticare i singoli bocconi 20 - 30 volte ciascuno. In questo modo, è più facile che il cervello faccia propri quei segnali di sazietà che permettono di assumere, gustandoli al massimo, solo gli alimenti di cui si ha effettivo bisogno per soddisfare lo stimolo della fame.

In questo periodo in particolare, è cruciale fare un po' più di attenzione a quello che si beve - ricordiamo sempre che il singolo bicchiere di spumante apporta circa 80 calorie - e agli snack da smartworking, che dovrebbero essere all'insegna di frutta e verdura fresca, ottimo è il sedano con l'hummus - e semi oleosi.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
newsletter
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down