Prenota visita
Prenota visita

Buon compleanno botox, splendido (quasi) ventenne


30 Novembre, 2023

Il 2024 sarà un anno molto importante per la medicina estetica: il 18 marzo, spegnerà 20 candeline il botox in Italia. Sono passati due decenni da quando, nel nostro Paese, è stato autorizzato dall'AIFA l'utilizzo della tossina botulinica di tipo A a scopi estetici. Fino a quel momento, il suo ricorso aveva riguardato unicamente il trattamento di problematiche di natura muscolo-scheletrica.

Trattamento di medicina estetica più effettuato al mondo, il nostro (quasi) ventenne si basa sull'inoculazione di botulino, tossina prodotta dal batterio Gram+ Clostridium botulinum.

In grado di bloccare temporaneamente la trasmissione ai muscoli dei comandi nervosi motori, può essere utilizzato in diversi frangenti. Efficace contro problematiche come il blefarospasmo, distonia focale che può provocare una chiusura involontaria dell'occhio, in medicina estetica è impiegato contro le rughe del terzo superiore del volto (rughe orizzontali della fronte, solchi glabellari, zampe di gallina sono tra le indicazioni principali).

In questi ormai due decenni, il botox, trattamento che, a differenza del filler, non è riempitivo, ne ha fatta di strada. Lungo il percorso, è stato necessario confutare diversi falsi miti. Tra questi, spicca la convinzione, assolutamente errata, secondo la quale il trattamento causerebbe dipendenza.

Nel tempo, il botox è diventato famoso anche in una versione leggermente diversa rispetto a quella conosciuta dai più. Stiamo parlando del microbotox - o baby botox - trattamento, ideato da un medico coreano, che si basa sull'inoculazione di tossina botulinica, ma con concentrazioni più basse.

Alla luce di ciò, è particolarmente apprezzato dalle più giovani intenzionate ad attenuare le primissime rughe.

Un cenno doveroso va dedicato all'impiego del botox contro l'iperidrosi, ossia l'eccessiva sudorazione. In questo caso, si agisce contro una problematica che può creare forte disagio sociale e bisogna dire grazie alle capacità della tossina di arrestare la produzione di acetilcolina, il neurotrasmettitore che attiva le ghiandole sudoripare, da parte nei nervi simpatici.

Con risultati che, in ambito prettamente estetico, possono durare fino a 6 mesi, il botox continua a macinare numeri straordinari in tutto il pianeta. Altri 100 di questi 20 anni a lui e a chi pensa di sceglierlo l'invito, come sempre, ad affidarsi a mani esperte.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down