Prenota visita
Prenota visita

Interventi di chirurgia estetica: quali sono?


14 Luglio, 2023

La chirurgia estetica è una branca della medicina che si occupa di migliorare l’aspetto fisico di una persona attraverso procedure effettuate da medici specializzati. Le diverse tipologie di operazioni esistenti che rientrano in questo campo della chirurgia hanno in comune lo scopo di diminuire, correggere o eliminare le piccole imperfezioni e gli inestetismi del viso o del corpo.

Gli interventi di chirurgia estetica, abbinati alla chirurgia plastica, consentono non solo di armonizzare le caratteristiche fisiche del paziente ma, molto spesso, hanno anche l’obiettivo di migliorare la funzionalità di alcune parti del corpo ed eliminare i fastidi che impediscono di condurre una vita sana e tranquilla.

Chirurgia per il viso

Un naso che sia in armonia con il viso, uno sguardo luminoso, labbra carnose ed un aspetto giovane e fresco sono alcune delle caratteristiche del volto che contribuiscono a rendere le persone piacevoli dal punto di vista estetico. Le procedure di chirurgia del viso aiutano a raggiungere questi obiettivi.

I principali interventi che si concentrano sul miglioramento estetico e/o funzionale del viso sono:

  • rinoplastica e rinosettoplastica: mentre la prima ha come finalità principale la modifica estetica della forma e delle dimensioni del naso, la seconda, consente anche di correggere il setto nasale deviato ed altre patologie alla base delle difficoltà respiratorie del paziente;
  • blefaroplastica:elimina gli eccessi di tessuto adiposo dalle palpebre superiori o della zona sotto gli occhi che appesantiscono il viso;
  • lifting facciale: mira a rimediare alle lassità cutanee del volto risollevando la pelle e ringiovanendo il viso;
  • lipofilling: prevede l’iniezione di grasso prelevato da altre parti del corpo del paziente stesso, per rinvigorire e ridisegnare il contorno del viso e correggere asimmetrie o irregolarità di contorno occhi, guance, labbra e mento;
  • otoplastica: corregge la forma, la posizione o la dimensione delle orecchie.

Esistono, inoltre, delle procedure meno invasive rispetto agli interventi appena esposti come, ad esempio, il FaceTite ed il NeckTiteGrazie all’utilizzo di un manipolo è possibile distribuire energia a radiofrequenza per rassodare e rimodellare il tessuto cutaneo di viso e collo. Anche il Dermapen rientra nei trattamenti correttivi poco invasivi e, più nello specifico, si tratta di un dispositivo di microneedling utilizzato per stimolare la produzione di collagene e la rigenerazione delle cellule della pelle del viso e del collo.

Trattamenti estetici al corpo maschile e femminile

Le procedure di chirurgia estetica comprendono anche gli aggiustamenti delle parti del corpo dove si accumula grasso indesiderato o che presentano delle imperfezioni. Gli interventi di chirurgia del corpo cui sia uomini che donne si possono sottoporre, sono riassumibili in base alle specifiche aree da trattare e alle esigenze del singolo.

Per addome, fianchi, cosce e braccia, le alternative sono molteplici. La liposuzione, ad esempio, è un’opzione chirurgica mirata allo snellimento di queste zone del corpo mediante la rimozione del grasso localizzato. Con l’addominoplastica, invece, il medico chirurgo si occupa di eliminare l’eccesso di pelle dalla zona dell’addome intervenendo sui muscoli della parete, con l’obiettivo di donare armonia alla figura del paziente.

Il lifting è un’altra operazione chirurgica utilizzabile su addome, fianchi, cosce e braccia con l’obiettivo di tonificare la cute e metterla in tensione. Dunque, a differenza di liposuzione e addominoplastica, il lifting viene effettuato per rassodare la pelle di queste specifiche zone del corpo.

Tra le tecniche più innovative di rimodellamento del corpo umano bisogna menzionare il BodyTite ed il CelluTite, interventi non invasivi che sfruttano la radiofrequenza per ricompattare i tessuti cutanei ed eliminare il tessuto adiposo in eccesso. È bene accennare anche l’intervento chirurgico conosciuto come Renuvion che, grazie alla combinazione di radiofrequenza e gas di elio, permette di ridurre al minimo il rilassamento cutaneo e migliorare la tonicità della pelle di alcune parti del corpo.

Per donare volume alla zona dei glutei, invece, è possibile optare per una gluteoplastica mini invasiva, ovvero un intervento rapido che prevede l’inserimento di una protesi nella tasca sottomuscolare del gluteo in grado di aumentare l’estensione del lato B.

Gli interventi descritti finora possono essere effettuati sia da donne che da uomini. Tuttavia, la chirurgia del corpo prevede un’operazione indirizzata a una condizione medica riscontrabile solo nei pazienti di sesso maschile, ovvero la ginecomastia. Per trattare lo sviluppo anomalo della ghiandola mammaria degli uomini, è possibile ricorrere ad un intervento ad hoc che consente di ridurre il volume della zona e ricostituire pettorali maschili dalla forma naturale e armoniosa.

Interventi intimi o al seno

Gli interventi di chirurgia intima sono un insieme di procedure chirurgiche che consentono di modificare l’aspetto estetico e/o funzionale dei genitali maschili e femminili. Queste procedure possono essere eseguite per diverse ragioni, tra cui:

  • correggere anomalie strutturali dei genitali;
  • migliorare l’estetica delle zone pubiche;
  • portare a termine la riassegnazione di genere;
  • ricostruire i genitali dopo un trauma o un intervento chirurgico precedente.

Attraverso la procedura chirurgica di labioplastica è possibile ridurre la dimensione delle labbra della vulva o riequilibrarne la simmetria. Un altro intervento disponibile che si concentra sui genitali femminili è la vaginoplastica che può essere utilizzata per ripristinare la tonicità vaginale persa a causa dell’invecchiamento o delle lassità cutanee post-parto. Il medesimo intervento può essere eseguito sugli uomini con lo scopo di portare a termine la riassegnazione di genere.

Un’altra procedura che, come la vaginoplastica, può essere effettuata per riassegnazione sessuale o scopi terapeutici, è la falloplastica. Tuttavia, l’intervento intimo più diffuso tra gli uomini è quello mirato all’eliminazione della fimosi che rende estremamente difficile retrarre la pelle prepuziale e, pertanto, risulta essere fonte di disagio e scarsa funzionalità.

Quanto alla zona toracica, i principali interventi di chirurgia del seno cui è possibile sottoporsi sono:

  • mastoplastica riduttiva: rimuove l’eccesso di tessuto mammario per ridurre la dimensione dei seni;
  • mastopessi: elimina l’eccesso di pelle e ridisegna la forma per sollevare e rassodare il décolleté cadente.

Questi procedimenti chirurgici, dunque, spesso non sono indirizzati alla sola modifica estetica dei seni femminili, bensì hanno anche l’obiettivo di migliorare la qualità di vita della paziente rimuovendo la causa dei fastidi alla schiena e al collo o di irritazioni dovute alla pelle in eccesso.

Operazioni post gravidanza 

Le operazioni post gravidanza sono richieste dalle donne che desiderano rimettersi in forma dopo aver dato alla luce un figlio. Dopo il parto è possibile notare la comparsa di inestetismi, soprattutto nella zona dei seni, dell’addome e, talvolta, anche nelle zone pubiche.

In base alle necessità della neo mamma, quando si parla di operazioni post gravidanza si intendono generalmente le seguenti procedure chirurgiche:

  • mastoplastica;
  • addominoplastica;
  • liposuzione;
  • chirurgia intima.

Prima di sottoporsi ad uno di questi interventi per ripristinare le condizioni precedenti al parto, è bene consultare un medico specializzato in grado di esporre alla paziente tutte le opzioni disponibili.

Rimedi chirurgici all'obesità

Per i soggetti che presentano un eccessivo accumulo di tessuto adiposo nel corpo, ci sono diversi tipi di interventi chirurgici che possono aiutare a perdere peso in modo sicuro e sano. In particolare, i rimedi chirurgici all’obesità possono essere l’addominoplastica, ovvero la rimozione della pelle addominale in eccesso, ma anche il BodyTite, intervento meno invasivo.

Infine, vi è anche l’inserimento all’interno dello stomaco del pallone intragastrico che, sebbene non rappresenti una vera e propria operazione chirurgica, è una procedura che consente la repentina perdita di peso e che viene effettuata da medici specializzati in chirurgia. Questo dispositivo aiuta a ridurre il senso di sazietà nelle persone con obesità e, generalmente, viene rimosso dopo 3 o 4 mesi.

Siamo a tua disposizione!

Contattaci per informazioni o per prenotare la tua prima visita gratuita

Potrebbero interessarti

Vedi tutti gli articoli
Iscriviti alla
Newsletter

Scopri segreti di bellezza, tendenze e offerte esclusive.

    magnifiercrosschevron-down